Musicoterapia
di Luigi Fabemoli
Professionista disciplinato ai sensi della Legge 4/2013
C.F.: FBMLGU75M04I849X - P. Iva: 03443710987
via Roma, 28 - 2° piano
25034 Orzinuovi (BS)
cell.: 320-6498059
forum.informazioni@gmail.com
luigi.fabemoli@pec.spazioforum.eu
spazioforum001007.gif spazioforum001006.gif spazioforum001005.gif spazioforum001004.gif spazioforum001003.gif
Musica >>
La musicoterapia è una "tecnica mediante la quale l'esperto facilita l’attuazione di progetti d’integrazione spaziale, temporale e sociale dell’individuo, attraverso strategie di armonizzazione della struttura funzionale della persona, per mezzo dell’impiego del parametro musicale; tale armonizzazione viene perseguita con un lavoro di sintonizzazioni affettive, le quali sono possibili e facilitate grazie a strategie specifiche della comunicazione non verbale". (Postacchini, Ricciotti, Borghesi).
La musicoterapia mira a facilitare e favorire la comunicazione, la relazione, l’apprendimento, la motricità, l’espressione, l’organizzazione e altri rilevanti obiettivi terapeutici al fine di soddisfare le necessità fisiche, emozionali, mentali, sociali e cognitive dell'utente. Il musicoterapista, infatti, si propone di sviluppare le funzioni potenziali e/o residue dell'individuo in modo tale che possa meglio realizzare l'integrazione intra e interpersonale e, conseguentemente, possa migliorare la qualità della sua vita, grazie a un processo preventivo, riabilitativo o terapeutico.

1) È previsto un colloquio di assessment per cogliere le aspettative e reperire le informazioni indispensabili per la progettazione dell'intervento.
2) È necessario poi un periodo di osservazione diretta e partecipe dell'utente finalizzato a individuare: abilità, modalità di relazione/comunicazione, con particolare attenzione alla sfera sonora e non verbale. Una volta completata questa fase di conoscenza, viene elaborato il progetto di intervento musicoterapico.
3) Il trattamento può essere individuale o di gruppo e prevede un numero di almeno 15/20 incontri; le sedute durano circa 45 minuti ciascuna, a cui vanno aggiunti 15 minuti destinati alla compilazione del protocollo.
4) Per le verifiche dell’intero processo, il musicoterapista si avvale del supporto di uno specialista di riferimento. A seconda della necessità, tale figura potrà essere: un supervisore, iscritto all'A.I.M., uno psicologo o uno psicoterapeuta iscritti all’albo oppure, ancora, un neuropsichiatra